Buddhachannel

Editoriale

Le Sei Concordie - Thich Nhat Hanh

Le 11 luglio 2015, di Buddhachannel Italia

le Sei Concordie Dopo avere visto come i monaci Anuruddha, Kimbila e Nandiya convivevano in armonia, il Buddha pronunciò le Sei Concordie, i principi per essere felici insieme agli altri: "Bhikkhu, la natura di una comunità è l’armonia, che si ottiene seguendo questi principi: condividere uno spazio comune, sia una casa o una foresta; condividere i doveri essenziali della giornata; osservare i precetti insieme; pronunciare parole che creino armonia, astenendosi da quelle (...) segue

Umorismo

Zem — Ici et Maintenant

plus d articles

Records della settimana

La storia del sacrificio

Si racconta che, molto tempo fa, il Bodhisattva nacque in una grande (...)


La storia della tigre affamata

Molti anni fa il Bodhisattva nacque nella famiglia di un ricco e potente (...)


La storia d’Avishahya l’invincibile

Fu per il buon Karma di un ricco mercante che il Bodhisattva nacque, molto (...)


Foto del giorno

par Alain Delaporte-Digard


Evénement

Festival Dell’Oriente

Esplorare l’Universo d’Oriente Esplorare l’Universo d’Oriente Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato. Il 31 Ottobre e l’1 e 2 Novembre al complesso fieristico Carrarafiere, torna la magia dell’Oriente. Dopo l’ennesimo straordinario successo della sesta e settima edizione, tenutesi rispettivamente a Milano e, per la prima volta, a Roma, Il Festival torna a Carrara, nella sua sede d’origine, per la ottava edizione. Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, (...) segue


Annuario

Centro Lama Tzong Khapa Treviso

Maestri Sua Santità il XIV Dalai Lama (Tenzing Ghiatzo) Sua Santità Tenzin Ghiatso fu riconosciuto come XIV Dalai Lama del Tibet nel 1937, all’età di due anni, e fu investito nel 1940 della sua autorità di capo spirituale e temporale. Mentre era in corso la sua educazione religiosa, la Cina nel 1959 invadeva il Tibet; da allora egli vive a Dharamsala, in India, dove guida il Governo Tibetano in esilio. Uomo di dottrina, uomo di pace e portavoce di una più estesa comprensione tra i popoli e (...) segue

Ultimo autore

Buddhachannel Italia

Buddhachannel é una web TV al servizio del Dharma, Sangha e di tutti i (...) segue


Articoli e Conferenze

Il primo insegnamento di Sua Santità il 17° Gyalwa Karmapa, Ogyen Trinley Dorje

Il primo insegnamento di Sua Santità il 17° Gyalwa Karmapa Monastero di Tsurphu, luglio 1998 Oggi vorrei presentare un breve insegnamento sul Rifugio. Non si è Buddhisti finché non si prende Rifugio. E’ la comprensione e l’osservazione degli impegni del Rifugio che definisce una persona come Buddhista. Si dice: ’Non si è un Buddhista di scuola Mahayana se non si genera Bodhicitta’, ed è infatti la generazione della Bodhicitta o dell’aspirazione del Bodhisattva a determinare se si è o meno dei praticanti Mahayana. Perciò, dovrebbe essere chiaro che tutto il nostro percorso è compreso nei principi del Rifugio e della Bodhicitta. Tutti gli insegnamenti dati dal Buddha Shakyamuni si risolvono (...) segue


Testi fondamentali

Shantideva - Bodhisattvacharyavatara V : Custodia dell’introspezione (Versi 1-55)

Shantideva - Il Bodhicaryavatara Capitolo V : Custodia dell’introspezione 1. Coloro che desidera proteggere la loro pratica dovrebbero custodire zelante la mente. La pratica non può essere protetta senza custodire la mente instabile. 2. Gli elefanti Untamed e pazzi non infliggono tan danno in questo mondo quanto fa l’elefante liberato della mente nell’inferno di Avichi e simili. 3. Ma se l’elefante della mente completamente è trattenuto dalla corda di mindfulness, quindi tutti i pericoli sparisca ed il benessere completo è ottenuto. 4. Tigri, leoni, elefanti, orsi, serpenti, tutti i nemici, tutti i guardiani degli inferni, 5. Dakinis (alcoolici diabolici) ed i demoni sono (...) segue


Buddhismo

Buddhismo zen e pratica scientifica - 5. Huayanjing

Buddhismo zen e pratica scientifica Un approccio sostenibile al dialogo fra religione e scienza 5. Huayanjing, il Sutra della ghirlanda Luigi Cerruti Università di Torino e-mail: luigi.cerruti@unito.it The origin and nature of inertial forces [...] can be considered as an unsolved mystery in modern physics. It still sits, like Banco’s ghost, at any banquet of natural philosophers. [1] Jean-Pierre Vigier, 1995. Alcuni degli scritti che ora ci possono essere utili compaiono ’solo’ nell’immensa collezione di testi che costituisce il Canone Cinese, il Zhonghua Dazangjing 中華大藏經. [2] La formazione del Dazangjing e la sua successiva evoluzione sono processi culturali interessanti perché - (...) segue

Ultimo articolo

Pratica del Mandala

"Mandala", termine derivato da una parola in Sanscrito che significa “cerchio”. Il cerchio delimita uno spazio che rappresenta l’esteriorizzazione del proprio psichismo (sintesi della manifestazione spaziale). La presenza dei mandala è rintracciabile in ambito indo-buddhistico nel Tibet lamaistico, nell’induismo tantrico, nel buddhismo Vajrayana tibetano, negli Indiani Navaho, negli indiani del Sud-Ovest (America). Il mandala personale Nel mandala personale il centro è l’uomo stesso che si deve purificare, trasformando le forze negative che porta dentro. Nel mandala vengono espulse tutte le energie negative attraverso la meditazione, la presa di coscienza e la conoscenza del proprio (...) segue