Buddhachannel

Editoriale

Le Sei Concordie - Thich Nhat Hanh

Le 21 marzo 2016, di Buddhachannel Italia

le Sei Concordie Dopo avere visto come i monaci Anuruddha, Kimbila e Nandiya convivevano in armonia, il Buddha pronunciò le Sei Concordie, i principi per essere felici insieme agli altri: "Bhikkhu, la natura di una comunità è l’armonia, che si ottiene seguendo questi principi: condividere uno spazio comune, sia una casa o una foresta; condividere i doveri essenziali della giornata; osservare i precetti insieme; pronunciare parole che creino armonia, astenendosi da quelle (...) segue

Umorismo

Zem — Fastoche

plus d articles



Records della settimana

La storia d’Avishahya l’invincibile

Fu per il buon Karma di un ricco mercante che il Bodhisattva nacque, molto (...)


La storia del sacrificio

Si racconta che, molto tempo fa, il Bodhisattva nacque in una grande (...)


La storia della tigre affamata

Molti anni fa il Bodhisattva nacque nella famiglia di un ricco e potente (...)


Foto del giorno

par Buddhachannel Fr.


Evénement

Festival Dell’Oriente

Esplorare l’Universo d’Oriente Esplorare l’Universo d’Oriente Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato. Il 31 Ottobre e l’1 e 2 Novembre al complesso fieristico Carrarafiere, torna la magia dell’Oriente. Dopo l’ennesimo straordinario successo della sesta e settima edizione, tenutesi rispettivamente a Milano e, per la prima volta, a Roma, Il Festival torna a Carrara, nella sua sede d’origine, per la ottava edizione. Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, (...) segue


Annuario

Santacittarama Monastero Buddhista

SANTACITTARAMA, "Il giardino del cuore sereno", è un piccolo monastero, il primo in Italia della tradizione Theravada, "La Via degli Anziani". E’ stato fondato nel 1990 per venire incontro all’interesse e al desiderio manifestati sia dai Buddhisti italiani che dagli immigrati della comunità asiatica (in particolare Thailandese, Cingalese, e Birmana). L’associazione Santacittarama, riconosciuta nel 1995 come Ente Religioso, è un membro dell’Unione Buddhista Italiana. Il monastero è situato a circa (...) segue

Ultimo autore

Buddhachannel Italia

Buddhachannel é una web TV al servizio del Dharma, Sangha e di tutti i (...) segue


Articoli e Conferenze

Venerabile Ajahn Sumedho — La Coscienza

La coscienza del venerabile Ajahn Sumedho L’ARGOMENTO DELLA COSCIENZA È DIVENTATO MOLTO IMPORTANTE in questi ultimi tempi. Tutti ne facciamo esperienza, vogliamo comprenderla e definirla. Secondo alcuni la coscienza si identifica con il pensiero o la memoria. Ho sentito dire da certi scienziati e psicologi che gli animali non hanno coscienza perché non pensano e non ricordano, il che è assurdo, a mio modo di vedere. Ma nel momento presente, proprio adesso, la coscienza è questo. Ci mettiamo semplicemente in ascolto... pura coscienza, prima di cominciare a pensare. Prendete nota: la coscienza è così. Sto ascoltando, sono in contatto con il momento presente, sono presente, sono qui e ora. (...) segue


Testi fondamentali

Shantideva - Bodhisattvacharyavatara VI : Perfezione di pazienza (Versi 46-90)

Shantideva - Il Bodhicaryavatara Capitolo VI : Perfezione di pazienza 46. Appena mentre la foresta del rasoio va e gli uccelli di inferno sono introdotti nell’esistenza tramite le mie azioni, così è questo. Con chi dovrei essere arrabbiato? 47. Coloro che lo danneggia sono incitati tramite le mie azioni, come conseguenza di cui andranno ai regni infernal. Certamente, è io da solo chi lo hanno rovinati. 48. A causa di loro, molti vizi di miei diminuiscono con forbearance. A causa di me, forniscono i regni infernal con le agonie durature. 49. È io da solo chi nocciono loro e sono i miei benefattori. Mente cattiva della O, perché fraintendete questo e diventate arrabbiato? (...) segue


Buddhismo

Il fascino del Buddhismo (Raimon Panikkar)

Un bel giorno, di buon mattino, un giovane principe che non era delle Asturie né della casa di Davide, ma di un piccolo clan che viveva a fianco delle montagne più alte del mondo da una parte e la piana del Gange che già da mille anni era un punto d’incontro di civiltà dall’altra, dopo anni di lotta e di dubbi, (non oltre la metà del VI secolo a.C.) fece un colpo di testa e andò a prendere Kanthaka, il suo grande cavallo bianco preferito, e Channa, il suo servitore personale, per uscire dalle porte del castello del regno di suo padre lasciando un bambino piccolo (suo figlio) e la principessa (la sua sposa), per provare a risolvere i problemi che fin dall’età di sei anni lo tormentavano. (...) segue

Ultimo articolo

La Nobile e Sacra Luce Dorata (2/5) - Capitolo I - Prologo

La Nobile e Sacra Luce Dorata Discorso del Grande Veicolo CAPITOLO Primo Prologo Mi prostro a tutti i buddha del passato, del presente e a quelli che non sono ancora apparsi, ai bodhisattva, ai pratyekabuddha e agli arya sravaka. Così una volta udii. Il Buddha si trovava sul Picco dell’Avvoltoio, assorto nella profonda sfera dei fenomeni. Mentre così dimorava, il Tath›gata, attorniato da supremi bodhisattva puri e immacolati, espose il Re della Raccolta di Sutra, straordinariamente profondo da ascoltare e profondo da contemplare, il SÒtra della Sacra Luce Dorata, che qui esporrò. Esso fu benedetto dall’ispirazione dei buddha delle quattro direzioni: Akhobhya a est, Ratnaketu a sud, (...) segue