Buddhachannel

Editoriale

Le Sei Concordie - Thich Nhat Hanh

Le 12 giugno 2015, di Buddhachannel Italia

le Sei Concordie Dopo avere visto come i monaci Anuruddha, Kimbila e Nandiya convivevano in armonia, il Buddha pronunciò le Sei Concordie, i principi per essere felici insieme agli altri: "Bhikkhu, la natura di una comunità è l’armonia, che si ottiene seguendo questi principi: condividere uno spazio comune, sia una casa o una foresta; condividere i doveri essenziali della giornata; osservare i precetti insieme; pronunciare parole che creino armonia, astenendosi da quelle (...) segue

Umorismo

Zem — Quand ?

plus d articles

Records della settimana

La storia del sacrificio

Si racconta che, molto tempo fa, il Bodhisattva nacque in una grande (...)


La storia d’Avishahya l’invincibile

Fu per il buon Karma di un ricco mercante che il Bodhisattva nacque, molto (...)


La storia della tigre affamata

Molti anni fa il Bodhisattva nacque nella famiglia di un ricco e potente (...)


Foto del giorno

par Buddhachannel Fr.


Evénement

Festival Dell’Oriente

Esplorare l’Universo d’Oriente Esplorare l’Universo d’Oriente Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato. Il 31 Ottobre e l’1 e 2 Novembre al complesso fieristico Carrarafiere, torna la magia dell’Oriente. Dopo l’ennesimo straordinario successo della sesta e settima edizione, tenutesi rispettivamente a Milano e, per la prima volta, a Roma, Il Festival torna a Carrara, nella sua sede d’origine, per la ottava edizione. Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, (...) segue


Annuario

Istituto Italiano Zen Soto Shobozan Fudenji

L’Istituto Italiano Zen Sôtô Shôbôzan Fudenji, Ente di culto riconosciuto con D.P.R. in data 5.7.1999 (G.U. 23.9.1999), è stato costituito nel 1984 per sostenere e promuovere lo sviluppo della missione che ha il suo centro propulsore nel Tempio Shôbôzan Fudenji. Aderisce all’Unione Buddhista Italiana (U.B.I.). L’Istituto è il soggetto giuridico rappresentativo degli interessi morali e patrimoniali della Comunità religiosa. Lo statuto dell’Ente delinea un ordinamento plasmato, anche nei suoi (...) segue

Ultimo autore

Buddhachannel Italia

Buddhachannel é una web TV al servizio del Dharma, Sangha e di tutti i (...) segue


Articoli e Conferenze

I benefici del Sutra della Nobile Sacra Luce Dorata - di Lama Zopa Rinpoce (1/7)

Il gentile e compassionevole guru Buddha Sakyamuni insegnò il sacro Sutra della Luce Dorata, che produce benefici immensi come lo spazio per la pace nel mondo e illimitati benefici per ogni persona che ne legga anche una sola parte. Questo sutra è preziosissimo, porta pace e felicità, è molto potente nel fermare la violenza e dona ai Paesi un’incredibile protezione da essa. Ascoltandolo, il proprio karma viene purificato. Questo testo incrementa il successo e, specialmente ai leader, come sovrani o presidenti, porta successo nel governare con virtù, il sentiero che conduce alla felicità. Per chi ha problemi, per i morenti o per i defunti, per chi abbia i deva che gli si sono (...) segue


Testi fondamentali

Dhammapada XXII. Niraya-vagga : La caduta

DHAMMAPADA XXII. Niraya-vagga :La caduta 306 Colui che afferma il falso, e colui che nega ciò che ha fatto entrambi, dopo la morte, precipitano nello stesso stato nell’altro mondo. 307 - 308 Molti indossano l’abito giallo, ma si comportano in maniera irresponsabile ed egoistica. Costoro rinascono all’inferno. E meglio per un tale bhikshu ingoiare una palla di ferro rovente che vivere della carità dei fedeli. 309 - 310 Chi commette adulterio perde meriti, sonno, onore e infine precipita nell’oscurità. Perdita di meriti, il rischio di una pesante condanna, la discesa nel buio: ben misero è il piacere di un uomo spaventato fra le braccia di una donna (...) segue


Buddhismo

La Morte Secondo Il Buddha

MAURO VILLONE Il giovane Siddharta Gautama, Principe della tribù degli Shakya, era ricco, intelligente, forte, coccolato da tutti e bellissimo: non per niente Bertolucci aveva scelto, infatti, Keanu Reeves per il suo film. Ma non era felice. Come avrebbe potuto esserlo, d’altra parte, se per fargli fare lo splendido suo padre, il Re Suddhodana, lo teneva praticamente prigioniero nella capitale del regno, la città di Kapilavastu che si trovava in India, non lontano dal confine con il Nepal. Il povero Re sapeva benissimo a quale grande progetto era predestinato il figlio e cercava in tutti i modi di offrirgli una vita di bellezza, piacere e opulenza che lo tenesse il più lontano possibile (...) segue

Ultimo articolo

Presentazione Buddismo Zen

L’insegnamento del Buddha ci è pervenuto riflesso e frammentato in varie scuole. Nonostante l’apparente diversificazione delle scuole e dei metodi di insegnamento, i principi basilari sono comuni. La prima è detta Scuola Meridionale ( Theravada) o Hinayana, e fa riferimento ai testi Pali. Tuttora prospera nel Sud-est asiatico rappresenta l’unica sopravvissuta di un ampio ventaglio di scuole scomparse. La seconda è detta Scuola Settentrionale e fa riferimento a testi in sanscrito. Lo Zen appartiene alla Scuola Settentrionale. Il termine Zen deriva, attraverso una traslitterazione del cinese Chan e dal sanscrito Dhyana (Meditazione). Storicamente la scuola della meditazione nasce in (...) segue